lettere a Francesco

Ciao Francesco caro,
ieri finalmente ho guardato negli occhi ******, lei ha abbassato lo sguardo. Non voglio portare rancore a nessuno, sto praticamente appianando qualunque situazione, come se volessi sistemare le cose prima di andare. Che poi adesso sto davvero molto meglio e non vedo come imminente il mio andare via, ma so che è un rischio sempre dietro l’angolo, la mia spada di damocle sulla testa


per cui sto facendo questo percorso di bene dentro me stessa.
Credo che non ci sia niente di più bello del poter dire di essere pronti a tutto perché si è raggiunta la felicità delle piccole cose quotidiane e della pace della propria coscienza. E’ questo il percorso che voglio portare a termine. Ma tornando a noi, ieri ho parlato con ***** e mi ha detto di avere una decina di copie del tuo libro. Le ho chiesto di farmele avere per potertele spedire insieme ad altre cose che vorrei farti avere, per cui volevo chiederti un indirizzo per mandarti tutto non appena ricevo le copie rimanenti di Esilio di voce.
Per quanto riguarda il blog ho visto in bozze due articoli, sono lì perché li programmi io o lo farai tu? Io sto davvero poco in rete, ma ci sono comunque sempre e da domani spero di poter lavorare a nuove cose che mi piacerebbe pubblicare.

Baciami i ragazzi, aspetto tue notizie
tua sempre
nat

15122013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...