04012014 – Come dire auguri

J. Cornell
J. Cornell

a Melania

come dire auguri
quasi fosse tutto un anno buono
senza refusi, raggiri, corti o lunghi
tra noi fatti a pezzi
dentro gli occhi e le vesti
rincorse dai gesti
primule dei nostri stessi impiastri
ti direi, carezzando i capelli
[lisci
che dire come la seta sembrerebbe azzardare
letteratura da strapazzo
eppure strapazzarti di amore tra un C’era una volta
e tutti i giorni del mondo
per narrarti di un anno di un primo dell’anno di tanti anni fa
in cui scrissi che non aveva senso
tenere il computo delle nostre ossa
per abdicare alla compravendita di me su carta
il resoconto di ciò che sono
arricchita_inaridita
madre_forse_amica

come dire auguri tra la folla che mi attraversa inerme
mentre vorrei poterti ridare al mondo
dentro il mio molle ventre molle, maturo
come dire che partorirei altri mille bambini per sfamare l’amore
senza l’ansia di un’etichetta distintiva
che ne sentenzi la vita al principio del respiro
come dire che vorrei prendermi cura di te che amo e mi sei carne
senza avere assegnata la sorte di averti partorita
e chiedermi quale sia la ventura che assegna alla vita
in luogo di una pelle con un dente d’oro al posto del giudizio
come se tentassi di dire ancora una volta auguri
in questo giorno d’amore silente
che ucciderebbe ogni tuo dolore
per non vedere altre albe tacere l’assenso
in assenza di sogni per dirti
auguri, bambina mia

***

Un pensiero su “04012014 – Come dire auguri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...