Viola Amarelli: micro-racconti inediti

Carteggi Letterari - critica e dintorni

di Viola Amarelli

sono molto contenti. era ora che se ne andasse. a cavallo. ne verrà uno peggiore azzarda un gruppetto. i gruppetti sono in genere apocalittici. il signore ha finito il mandato, mandato ai suoi diavoli. ognuno ha i diavoli che si merita. mangiamo. tuberi ed erbe. cotti. il segreto di cenere, custodito da vecchie. il fuoco è per i potenti. non ce ne sono per ora. per fortuna. chi ha voglia di qualcuno che sbraita, schiamazza, e raccoglie le tasse? da sputargli addosso, ma tanto, solo acqua sprecata anche se d’acqua ce n’è ancora tanta. più giù no. dicono che non piova da mesi. da anni. che il cielo sia ormai una coperta riarsa. dicono spesso sciocchezze, però arrivano, a cercare acqua. e i signori spariscono. fuggono, da qualche parte, inventando scuse. per ora c’è acqua. e tuberi, ed erbe. poi si vedrà. dopo. se. caso mai.
——————-

View original post 684 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...