Storie di Damiano Sinfonico

perìgeion

STORIE

di Amara

Una delle cose che mi ha più colpito, leggendo Storie,  l’opera prima di Damiano Sinfonico edita da L’Arcolaio, è che sono storie senza età, non  generazionali  ed è per questo che, anche  se  l’autore è giovane e io non lo sono più, ho potuto sentirle e farne parte.

Il tono del suo verso  è spesso descrittivo eppure, forse per la brevità dei componimenti, non suggerisce noia né eccessiva personalizzazione, ma riesce ad essere perfettamente propedeutico al punto focale, al senso, quello che ognuno sente di dare. Anche il ritmo, pur non avendo una particolare musicalità, scorre fluido e piacevole.

Sono testi pacati che, pure in densità, sanno farsi ascoltare sottotono e avendo avuto il piacere di incontrare l’autore, sembrano non essere figli di alcuna forzatura, davvero simili alla voce di chi li ha scritti.

Per una nota più precisa sulla poetica cito il prefatore Massimo Gezzi…

View original post 528 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...