Inediti di Gabriele Xella

Words Social Forum

xella

Nato a Imola (BO) il 20/01/74 attualmente vive a Imola. Pensa poesia ancor prima di scrivere, poesia. Sue autoproduzioni sono, stampate in tipografie locali, Angelo che esiste, posti che non so, entro dentro me, Come cerchi nell’acqua nella notte che ci attende e ci dimentica, e le grondaie con gli angeli sopra. Vanta un’uscita ISBN con la casa editrice l’Arcolaio dal titolo Neanche vedo più tutto l’amore. Compie letture credendo che la poesia si compia infine, nell’aria.

***

Meridiana è l’acqua che sgorga dal profilo disabitato.
Genera profumo sulla pelle mare, un manto rimasto.
Mentre io vivo dei tuoi occhi azzurri. Quel neo del tuo piede, mappa che allontana, il vivido timore di vita di un uomo.
Mi migliori.
Se questo popolo creasse un urlo, esplodesse il suo ventennale assenso.
Le parti distinte, tutte, al rogo stellare.
Corpo razzista che muore nel lattice usato lungo la Persicetana.
Una testa tagliata…

View original post 798 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...