IL NOME DEL FIGLIO di Francesca Archibugi

Carteggi Letterari - critica e dintorni

IL NOME DEL FIGLIO

Regia di Francesca Archibugi. Con Alessandro Gassman (Paolo), Micaela Ramazzotti (Simona), Valeria Golino (Betta), Luigi Lo Cascio (Sandro), Rocco Papaleo (Claudio).
Italia 2015, 94’.
Distribuzione: Lucky Red.


Panoramiche circolari, piani sequenza, brevi ma incessanti movimenti di macchina e un continuo alternarsi tra dentro e fuori (l’appartamento con terrazza in cui si svolge la vicenda) e tra passato e presente (adolescenza/età adulta). Allergico alla sperimentazione espressiva e sempre in cerca di un equilibrio interno alla narrazione che appiattisca il valore universalmente simbolico del testo di riferimento (Le Prénom, pièce teatrale di Alexandre de La Patelliére e Matthieu Delaporte, già trasformata in film dagli stessi autori nel 2012 con il titolo italiano Cena tra amici) a vantaggio di una metafora socio-politica in fin dei conti ruffiana quanto buonista, il film di Francesca Archibugi sembra cedere complessivamente più ai ricatti del box office che al rigore…

View original post 384 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...